DONG WU XUE

Il KUNG FU DONG WU XUE è lo stile di Kung Fu Cinese creato dal Maestro Di Salvo e riconosciuto da tutte le più importanti Federazioni ed Enti di Promozione Sportiva. L’unico stile in Italia che si basa esclusivamente dell`imitazione e della lotta di difesa di ben 10 animali: tigre, serpente, cervo, scimmia, mantide, gru, drago, pantera, leopardo e aquila.
Le 3 caratteristiche fondamentali del Dong Wu Xue sono:

– Stile imitativo, basato sullo studio peculiare degli animali: agilità, spirito, istinto e forza
– Stile essenziale, finalizzato esclusivamente al combattimento reale
– Stile duro e intenso da praticare, perché richiede energia e tanto impegno e perseveranza

Lo stile si propone di proseguire sull’antica via maestra cercando di rispettare e conservare quei criteri di saggezza che hanno generato e sviluppato le Arti Marziali, e per completarsi abbraccia in una visione d’insieme anche scuole e stili differenti evidenziando i punti in comune e sottolineando la caratteristica principale dell’imitazione. Dong Wu Xue significa: “studiare gli animali” e imitarli significa lottare e difendersi come loro.
Lo stile è sicuramente molto particolare: è armonico, deciso, aggressivo e soprattutto estremamente spettacolare. I gesti possono sembrare alquanto complessi per via dell’armonia e della peculiarità che bisogna far proprie nell’imitarli, e con lo studio e la costanza.. ogni movimento risulterà sempre più potente, più veloce, mentre in una posa statica l’attenzione sarà proprio come quella di un leopardo…che punta una preda.
Per comprendere a fondo il Kung Fu Dong Wu Xue è necessario impadronirsi dell’Istinto Animale. Possedere ed incarnare lo spirito e le differenti caratteristiche è uno dei segreti dello stile. Ogni animale ha una propria conformazione fisica una propria struttura nervosa un proprio tono muscolare e molte altre quali: velocità, agilità, flessibilità, sinuosità o forza esplosiva, caratteristiche queste utilizzati dagli stessi animali per la loro difesa o per gestire le più svariati situazioni di pericolo.
La potenza si costruisce con la ferocia che un praticante riesce a emettere nei suoi allenamenti. L’allievo nella pratica dovrà utilizzare uno Spirito fuori dal comune se vuole ottenere ottimi risultati, dovrà sentirsi come una tigre selvaggia che scende dalla montagna sicura e fiera o un serpente che nell’ombra attentamente studia la sua preda pronto all’attacco fulmineo.
Senza dubbio chiunque può assumere un’espressione facciale feroce, ma quel che una persona comune non sa fare è muoversi nella maniera ipnoticamente bella in cui si muove un predatore. Infatti un vero praticante di questa splendida Arte, nell’imitarne i movimenti dovrà muoversi veramente in “modo non umano”.
Newsletter